martedì 31 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione vip SERENA AUTIERI


Mamma mia che botta!

Serena Autieri

"Se avessi dato retta alle mie scaramanzie non sarei finita in ospedale con un trauma cranico! Io ho sempre diffidato delle scale, e guai poi a passarci sotto. Una volta, a teatro, quando recitavo Vacanze romane, per esigenze di copione, a metà dello spettacolo dovevo passare sotto un arco finto che per la strana forma mi ricordava molto una scala. Quella scena non mi piaceva per niente e volevo anche dirlo al regista, ma avevo paura di passare per una specie di scaramantica sensitiva rompiballe. Cosicché ho ingoiato il rospo, ma, durante una delle ultime serate della tournée, mentre eravamo in scena a Reggio Calabria, le mie premonizioni negative si sono concretizzate, e appena sono passata sotto quella porta ho preso una botta tremenda.
Massimo Ghini
Nel nostro ambiente vige il motto “The show must go on”, così, imperterrita, ho stoicamente continuato a recitare nonostante il gran bernoccolo in testa, ma dopo qualche minuto mi sono accorta di vedere doppio: con me sul palco sembravano esserci due o addirittura tre Massimo Ghini... Smessi i panni sciocchi dell’eroina, mi sono decisa a interrompere la recita e correre in ospedale, dove m’hanno poi riscontrato un bel trauma cranico.".

PER LEGGERE L'INTERVISTA SU 

domenica 29 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione vip DARIO VERGASSOLA


Leggo il giornale e non ci penso

Dario Vergassola
"Da sempre sono schiavo della paura di volare. Costretto a farlo spesso per via dei miei impegni di lavoro che mi portano da una parte all’altra dello stivale, vivo ogni trasvolata con gran terrore. Una volta, per cercare di distrarmi dagli inquietanti rumori che caratterizzano il rollio della partenza, mi sono buttato nella lettura di uno dei vari quotidiani che usano regalarti le hostess. Dopo qualche minuto, senza che me n’accorgessi, l’aereo era già in volo, così ripetei la cosa all’atterraggio e tutto filò di nuovo liscio. Questo diversivo è oggi diventato una vera e propria scaramanzia: una garanzia che tutto andrà nel migliore dei modi. Peccato che ultimamente le compagnie aeree non regalano più i giornali a bordo e così me li devo comprare, ma il gioco vale la candela!
Una cosa che non vi ho ancora detto è che mentre m’immergo nella lettura per superare le fasi critiche del volo, in realtà sotto sotto, nascosto dal giornale, con la mano mi stringo forte le palle... Chissà quanti passeggeri seduti al mio fianco hanno pensato maliziosamente su quella mia mano che pian piano scivolava sotto il quotidiano, tra le mie gambe. Ah ah ah".

NON SOLO SCARAMANZIE

RUBRICA 
"NON SOLO SCARAMANZIE"


i VIP confessano i posti più strani dove hanno fatto l'amore

PER LEGGERE L'ARTICOLO SU

venerdì 27 dicembre 2013

CONCORSO RAGAZZI SCARAMANTICI

LA VINCITRICE DELLA SETTIMANA
MARTA FANTI

La mia scaramanzia?
"Porto sempre addosso qualche gioiello in argento, in particolare un anello che non tolgo mai, neanche per dormire. Lo considero una specie di amuleto protettivo. Inoltre amo indossare abiti e gioielli vintage, che siano già appartenuti ad un'altra persona, specialmente se si tratta di qualcuno della mia famiglia. Secondo me hanno un'energia particolare, e anche questo mi fa sentire protetta.".

Curriculum Vitae

NOME: Marta

COGNOME: Fanti

CITTA' NATALE: Cuneo

CITTA' ATTUALE: Centallo (CN)

DATA DI NASCITA: 17/05/1987

ISTRUZIONE E FORMAZIONE: diploma al liceo artistico Ego Bianchi, Accademia Albertina di Torino

LINGUE: francese

CAPACITA' E COMPETENZE PERSONALI / TALENTO: sono una pittrice, ma mi piace anche prestarmi a performance e fotografia, adoro travestirmi e cambiare identità

ESPERIENZE PROFESSIONALI: esposizioni artistiche, servizi come modella per fotografi, artisti, e per l' Accademia di Belle Arti

PROGETTI FUTURI: un'esposizione che esprima tutte le personalità che mi appartengono

CONTATTI DIRETTI marta.fanti87@gmail.com

ABOUT ME:

AMBIZIONI PROFESSIONALI: conciliare l'ambizione artistica con un lavoro più “tradizionale”: l'insegnamento

MI ISPIRO A: Frida Khalo, la mia preferita in assoluto. Forte, femminile, poliedrica, legata alla natura.

AMBIZIONI PERSONALI: una bella famiglia, con una bella casa

SITUAZIONE SENTIMENTALE: fidanzata

HOBBY/INTERESSI: cinema, mostre d'arte, lettura, bartending, cucinare (e mangiare!) bene

SPORT: danza del ventre

Book fotografico




INVIACI ANCHE TU UNA TUA FOTO 
  E NOI PUBBLICHEREMO LE MIGLIORI 
scaramanzievip@gmail.com - telefono 3249987129

martedì 24 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione vip PAOLO KESSISOGLU

Crederci porta male!

Paolo Kessisoglu

"Ci sono delle strane teorie secondo cui se su di un aereo salgono cento persone che sono convinte che possa cadere, l’aeroplano precipita davvero! È tutta una questione di energie. Lo so che può sembrare assurdo, ma io ci credo fermamente. Insomma, cerco in tutti i modi di non credere nella sfiga e non essere scaramantico, perché sono convinto che crederci mi porterebbe male. Qualche anno fa io e Luca (Bizzarri, nda) abbiamo partecipato alla Mille Miglia. Qualche ora prima della partenza, l’improvvisa telefonata di una persona che gli stupidi dicono porti iella ci ha rovinato la giornata. Luca, più scaramantico, ha iniziato a scherzare dicendo che oramai eravamo condannati al disastro più totale... Avreste dovuto vedere la sua faccia e sentire le imprecazioni nel momento in cui, cinque o sei chilometri dopo il via, la macchina s’è fermata. Poi, quando poco dopo abbiamo rotto il cambio... E ancora, quando s’è fermato di nuovo il motore. Ah, dimenticavo, urlava come un
Luca e Paolo
invasato anche quando i freni sembravano funzionare sempre meno.
Comunque sia, è vero che più che una gara automobilistica sembrava ormai una via crucis, ma alla fine siamo arrivati ottantasettesimi su quattrocento partecipanti. Il che mi sembra un gran bel risultato. È solo questione di energie, e di decidere se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto... Se solo Luca ci avesse creduto un po’ meno ci saremmo sicuramente piazzati tra i primi dieci!". 


PER LEGGERE L'INTERVISTA SU 

lunedì 23 dicembre 2013

I VIDEO TUTORIAL DI SARA SAGLIETTI


I VIDEO DI
SARA SAGLIETTI

Scaramantici anche a Natale!
"Il vischio, l'albero addobbato, il colore rosso…"




se non riesci a visualizzare il video clicca qui

venerdì 20 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione vip VITTORIO SGARBI

Pronunciando il suo nome si scatenò la rissa tra le mie fidanzate.

Vittorio Sgarbi

"Alla presentazione di una mostra del 
pittore Pietro Longhi, dove c’erano due mie fidanzate concorrenti che si erano ritrovate nello stesso luogo senza che una sapesse dell’altra, in conclusione del mio discorso introduttivo, come ho pronunciato il nome di un celebre iettatore, una delle due ha estratto una forbice e tagliato la treccia di capelli dell’altra. Da allora mi guardo bene dal pronunciare un nome impronunciabile! Credo che se qualcuno viene etichettato come iettatore, comporta che ci sia una buona ragione per pensarlo.
Questo non toglie che per anni abbia anche lavorato come docente in un’università diretta da un preside noto per essere uno iettatore, e lo abbia comunque sempre frequentato. Semplicemente, se devo dire i loro nomi, tendo a evitarlo per ragioni di scaramanzia puramente formale, non sostanziale.
Rispetto poi le comuni scaramanzie dal punto di vista del valore antropologico. Desidero che il sale sia poggiato sul tavolo e non passato di mano, desidero mangiare con un numero di persone che non sia tredici, evito i gatti neri, non passo sotto le scale... Ma non perché sia preoccupato di una reale conseguenza tragica alle mie azioni. Le tradizioni indicano questi atteggiamenti? E io per rispetto tendo a evitare quello che la tradizione suggerisce d’evitare.". 

giovedì 19 dicembre 2013

CONCORSO RAGAZZI SCARAMANTICI

LA VINCITRICE DELLA SETTIMANA


FRANCESCA ANGELERI


La mia scaramanzia?
"Quando incrocio qualcosa che vagamente abbia a che fare con la "sfiga" anche solo pensieri e parole faccio le corna con la mano destra e mi tocco il seno sinistro. quando eravamo piccoli dicevano che era l'equivalente femminile del "toccarsi" dei maschi!"

Curriculum Vitae

NOME Francesca

COGNOME Angeleri

CITTA' NATALE Savigliano (Cn)

CITTA' ATTUALE Torino

DATA DI NASCITA 04/06/1974

MISURE boh!!

ISTRUZIONE E FORMAZIONE liceo classico + laurea in scienze internazionali e diplomatiche

LINGUE inglese

CAPACITA' E COMPETENZE PERSONALI / TALENTO scrivo bene, cucino bene, comunico bene. entusiasta

ESPERIENZE PROFESSIONALI giornalista, columnist per La Stampa, interprete e autrice documentaio Magna Istria, autrice libro In Cibo Veritas

PROGETTI FUTURI parole parole parole.

AGENZIA O FOTOGRAFO DI RIFERIMENTO adoro come mi fanno bella le mie amiche Alessandra Tinozzi e Monica Carocci

CONTATTI DIRETTI scaramanzievip@gmail.com

ABOUT ME:

AMBIZIONI PROFESSIONALI migliorarmi e usare al meglio le parole come strumento non solo di comunicazione ma di risveglio, apertura e gioia

MI ISPIRO A tra le giornaliste italiane il mio punto di riferimento è Concita De Gregorio, eccezionale, come professionista e come donna. molte altre, anche tra le scrittrici. Amo molto la scrittura di Margaret Mazzantini. e Tolstoj, ma se mi soffermo su di lui, smetto di fare tutto. irraggiungibile.

AMBIZIONI PERSONALI continuare in modo sereno e creativo la mia relazione con il grande amore della mia vita

SITUAZIONE SENTIMENTALE sposata con Luca Vicinelli dal 20 luglio 2013

HOBBY/INTERESSI Pratico il Buddismo da 10 anni. Faccio yoga. Amo tutte le arti, in quanto nutrimento della bellezza e dell'anima

SPORT niente che mi spacchi le ginocchia. non sono performante.

Book fotografico



INVIACI ANCHE TU UNA TUA FOTO 
  E NOI PUBBLICHEREMO LE MIGLIORI 
scaramanzievip@gmail.com - telefono 3249987129

mercoledì 18 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione vip FILIPPO MAGNINI

Adoro i gatti neri, ma…

"I miei compagni della nazionale hanno tutte le scaramanzie del mondo, ma io non ne sono stato contagiato più di tanto. Al massimo cerco di non rompere specchi e di non far cadere il sale.
insieme ospiti a Quelli che il calcio
I gatti neri poi addirittura li adoro! Così come adoro il colore giallo. Ogni volta che vedo qualcosa di quella tinta credo sia un segno di buon auspicio. 

Confesso: prima di una competizione compio anche alcuni gesti rituali che però... sono segreti!".


PER LEGGERE L'INTERVISTA SU 

martedì 17 dicembre 2013

I VIDEO TUTORIAL DI SARA SAGLIETTI


I VIDEO DI 
SARA SAGLIETTI

"Lo sapevate che negli hotel svizzeri..."


Sara Saglietti e Daniel Schalli, direttore generale dell'Hotel Eden Roc 

Hotel Eden Roc - Ascona (CH)

la terrazza dell'hotel con vista sul Lago Maggiore

(se non riesci a visualizzare il video clicca qui)

venerdì 13 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione vip MIRIAM LEONE

Un baffo di Gaetano nel mio portafoglio

Miriam Leone

"Porto sempre nel portafoglio un baffo del mio gatto come portafortuna... Preciso subito che lui li perde, nel senso che non glieli strappo certo. Mi limito a raccogliere quelli che trovo per terra e poi a metterli in un barattolo, cosicché quando ne smarrisco uno, ne ho altri di scorta 
Tutto è iniziato per caso ai tempi del liceo classico quando una mattina, durante una tremenda verifica di chimica, mi sono ritrovata un suo baffo tra gli appunti... Contro ogni aspettativa, quel compito in classe andò benissimo!
È un micio cui sono molto affezionata, ce l’ho da dieci anni, e adesso che vivo a Roma e lui è rimasto a Messina con i miei mi manca tanto. Si chiama Gaetano, ma da quando è castrato lo chiamo scherzosamente Lilly, ahahah!
Prima di qualsiasi diretta, invece, ho un rito immancabile che ci ha insegnato il maestro degli olimpionici di judo, quando venne a trovarci a Miss Italia. Tre respiri molto veloci e profondi, servono a scaricare la tensione prima di una prova importante. 
Ho anche dei numeri fortunati: 5, 14, 23. Il 23 perché ho vinto Miss Italia a quella età e perché nella smorfia napoletana corrisponde alla fortuna. Quando mi sono trovata per la prima volta davanti all’ingresso di Saxa Rubra e ho notato che il numero civico della sede Rai era il proprio quello, mi sono subito tranquillizzata. Il 14 è il giorno della mia data di nascita, il numero che ho sempre avuto a scuola nell’appello, nonché il contrassegno che avevo come concorrente alla gara di bellezza. Il 5 è la somma delle cifre che compongono il 14 e il 23".  

giovedì 12 dicembre 2013

CONCORSO RAGAZZI SCARAMANTICI

VINCITRICE
DELLA SETTIMANA


MARTINA PACE

Curriculum Vitae

NOME Martina

COGNOME Pace

CITTA' NATALE Torino

CITTA' ATTUALE Torino

DATA DI NASCITA 25-10-1990

MISURE 88 64 90

ISTRUZIONE E FORMAZIONE Diploma Arti Fotografiche, Master Europeo in Lingua Inglese

LINGUE Inglese

CAPACITA' E COMPETENZE PERSONALI / TALENTO Modella, fotografa professionista

ESPERIENZE PROFESSIONALI Sfilate presso grandi showroom, campagne pubblicitarie e cataloghi di abbigliamento in qualità di modella.
Servizi fotografici, pubblicità, eventi nell’ambito dello spettacolo come fotografa.

PROGETTI FUTURI Lavorare allestero grazie alla mia professione

AGENZIA O FOTOGRAFO DI RIFERIMENTO  Nonsolofashion e Flash Model Management

CONTATTI DIRETTI info.martinapace@gmail.com

ABOUT ME:

AMBIZIONI PROFESSIONALI Lavorare per grandi stilisti

MI ISPIRO A Cara Delevigne Top model internazionale

AMBIZIONI PERSONALI Viaggiare con la mia famiglia

SITUAZIONE SENTIMENTALE Fidanzata

HOBBY/INTERESSI  Viaggiare, leggere blog di moda e fotografia, e ahimè fare shopping!

SPORT nuoto e danza

LA MIA SCARAMANZIA  Prima di uscire di casa bacio il mio gatto sul naso, mi piace credere che mi porti fortuna!

BOOK FOTOGRAFICO 




INVIACI ANCHE TU UNA TUA FOTO 
                        E NOI PUBBLICHEREMO LE MIGLIORI 
scaramanzievip@gmail.com - telefono 3249987129

mercoledì 11 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione FEDERICA PELLEGRINI


Rimedio antisfiga? Una bella toccatina al seno!

Federica Pellegrini

"Io, a differenza di molti altri nuotatori, non ho le solite scaramanzie tipo la scala, il passarsi il sale a tavola o il cappello sul letto, da non posare mai! La mia abitudine, chiamiamola così, è che non faccio mai pronostici sui risultati delle mie gare. Ma se qualcuno si azzarda a farli comunque, o mi capita un evento che io ritengo sfortunato, mi tocco il seno. Rimedio femminile al consueto rituale maschile di toccarsi le parti basse. Una bella palpatina al seno sinistro e la sfiga se ne va!".

LEGGI L'INTERVISTA ANCHE SU: 

domenica 8 dicembre 2013

scaramanzia e superstizione vip FILIPPA LAGERBACK


Tre colpetti sulla carlinga...

"Lo staff di Che tempo che fa è particolarmente scaramantico, così, poco per volta, a dispetto delle mie origini svedesi piuttosto pragmatiche mi stanno contagiando.
Filippa Lagerback

Lo stesso Fabio Fazio ha tutte le sue fisse: ad esempio entra in scena sempre dallo stesso posto e assolutamente per primo. Così adesso dopo qualche anno di collaborazione, senza nemmeno accorgermene, quando arrivo sul set, mi viene naturale seguire anch’io sempre il medesimo tragitto.
Prima di entrare a far parte del cast del programma di Rai 3, ero solo vittima delle scaramanzie del mio fidanzato Daniele Bossari, che mi costringeva a sostare sul ciglio della carreggiata ogni volta che un gatto nero ci attraversava la strada. Ad oggi, comunque, l’unico mio vero gesto scaramantico resta quello che mi segue sin dai tempi in cui facendo la modella dovevo girare il mondo. Nel nuovo millennio forse è un po’ ridicolo, ma io ho una terribile paura di volare, così ogni volta che salgo su di un aeroplano, prima di metterci piede busso scaramanticamente tre volte sulla carlinga. Nemmeno io ne conosco la ragione, forse voglio dire all’aereo: «Guarda che sto salendo a bordo, mi raccomando, non fare casini!» Chissà!". 

venerdì 6 dicembre 2013

I VIDEO TUTORIAL DI SARA SAGLIETTI

I VIDEO TUTORIAL DI 
SARA SAGLIETTI

Sara Saglietti (foto di Renato Trucco)
"Tredici, diciassette?
Macchè! In Cina porta male il quattro!
Per scoprirne il perché guardate il video qui sotto..."



se non riesci a visualizzare il video clicca qui


INVIATECI I VIDEO DELLE VOSTRE SCARAMANZIE, RITI PORTAFORTUNA O METODI ANTISFIGA
E NOI LI PUBBLICHEREMO
scaramanzievip@gmail.com

giovedì 5 dicembre 2013

CONCORSO RAGAZZI SCARAMANTICI


VINCITORE
DELLA SETTIMANA


ANDREA CAPONNETTO

Curriculum vitae

NOME: Andrea

COGNOME: Caponnetto

CITTA' NATALE: SALUZZO (CN)

CITTA' ATTUALE: MANTA (CN)

DATA DI NASCITA: 12/12/1984

MISURE: 169 cm di altezza... e tanto giropanza

ISTRUZIONE E FORMAZIONE: Laurea specialistica (Comunicazione di massa e multimediale)

LINGUE: italiano, francese, inglese

CAPACITA' E COMPETENZE: conduzione, intrattenimento, canto, improvvisazione, vocal show (discoteca). Poliedrica capacità di adattarsi ad un pubblico variegato, grande ritmo nelle conduzioni dal vivo, capacità di modulare dal serio al faceto linguaggio e gestione della scena.

ESPERIENZE PROFESSIONALI: giornalista alla Gazzetta di Saluzzo, speaker a TRS radio. Esperienze in radio (Grp), tv (Videogrupppo). Oltre 400 eventi dal vivo.

CONTATTI DIRETTI: info@andreacaponnetto.it

ABOUT ME:

AMBIZIONI PROFESSIONALI: riuscire nell'impegnato compito di fondere le due anime della mia piccola e breve carriera, giornalismo e conduzione. Sicuramente i mezzi più adeguati per farlo sono la radio e la tv. Ma certamente in provincia le opportunità sono scarse.

MI ISPIRO A: Rosario Fiorello

AMBIZIONI PERSONALI: famiglia, tre figli, villa, prato curato (da un giardiniere che dovrei poter pagare e che dovrebbe essere poco attraente per mia moglie)

HOBBY/INTERESSI: internet&social network, lettura (storia della mafia, attualità, politica), natura, musica commerciale e cantautori italiani

SPORT: canoa, sci, nuoto, corsa, palestra

LA MIA SCARAMANZIA: è una scaramanzia in positivo: attivo la mia attenzione quando capitano fatti insoliti per cercare di catturare qualche messaggio (due persone pronunciano due parole in contemporanea, un numero ricorre a distanza di poco tempo, due fatti o parole separati vengono connessi da qualche ricordo...)

BOOK FOTOGRAFICO



INVIACI ANCHE TU UNA TUA FOTO 
                        E NOI PUBBLICHEREMO LE MIGLIORI 
scaramanzievip@gmail.com - telefono 3249987129

mercoledì 4 dicembre 2013

Scaramanzia e superstizione vip CARLO ROSSELLA

...mi tocco le palle!

Carlo Rossella

"Nei paesi di provincia si tende ancora a credere che ci siano persone che portino sfiga. Questi soggetti hanno caratteristiche ben precise. Sono sempre ben vestiti, solitamente di nero ed hanno il volto dal colorito giallastro. Ricordo da ragazzo una sera d'estate in cui in piazza insieme ad i miei amici incontrammo "il menagramo". Stavamo per andare ad una festa a bordo delle nostre spider decapottate e lui ci raccomandò di chiudere i tettucci perché il tempo stava per peggiorare. Arrivati a destinazione, la band della serata nemmeno iniziò a suonare perché si era già scatenato un terribile acquazzone. Niente festa e tutti a casa! Ora quando incontro uno iettatore... mi tocco le palle! ".

scaramanzie e superstizioni vip AMBRA ANGIOLINI



Mai senza gli indumenti dei miei bambini!

Ambra Angiolini
"Quando sono in giro per lavoro porto sempre un indumento, una maglietta o qualcosa di simile dei miei figli, che poi spargo bene in vista per tutta la camera d’albergo buttandoli sulle poltrone o sul letto. Mi piace vederli lì, lo trovo familiare, mi fanno sentire il loro odore e le loro energie intorno. In camerino invece porto il portapenne o gli altri oggetti che loro hanno costruito a scuola con le mollette del bucato o chissà cosa...
Chiamarla scaramanzia o definirli dei portafortuna sarebbe forse riduttivo. Per me è proprio una cosa vitale! Anche perché io non sono scaramantica e non seguo quei riti orrendi che poi se ti dimentichi vai fuori di testa. È una cosa che proprio rifiuto. Ed è meglio non iniziare mai, così cerco di non farmi contagiare, e quando sento qualcuno toccare l’argomento mi entra da un orecchio e mi esce dall’altro. Voglio essere libera.
page61image36088Sicuramente si lavora meglio senza scaramanzie. Non voglio cascarci.
Per un periodo ero fissata con i numeri. Ma non le cifre della tradizione classica, tipo il tredici o il diciassette. Era un fattore di somme legate a strani miei ragionamenti. Ma siccome c’è un livello oltre il quale non si deve andare, ho smesso. E oggi, per fortuna, non ci faccio nemmeno più caso.
Lavorando in teatro ho assistito a delle scene allucinanti, tipo delle persone che non volevano entrare nei camerini perché sentivano delle energie negative... Gente che rompe gli specchi e ci piscia sopra, come antidoto alla sfiga. Donne che si sputano nel seno se qualcuno le guarda male... Donne che ce l’hanno, il seno, s’intende... Io non potrei neanche farlo!
Ambra ai tempi di Non è la Rai
A parte le battute, mi fa orrore solo il pensiero. Sono tutte stronzate! Sebbene debba ammettere che alcune superstizioni sono anche affascinanti, e m’incuriosisca scoprirne poi l’origine, il motivo per cui sono nate, poi non ci credo, o meglio m’impongo di non crederci. Mi fa paura. Rispetto chi ci crede, ma io mi sento un po' cretina solo a pensarci.
Nella mia vita, soprattutto da giovanissima, quando ho iniziato a lavorare in questo ambiente ho conosciuto maghi, santoni... Mi si sono presentati personaggi allucinanti! Se cadessi in questa trappola non potrei più avere stima in me stessa. E poi non ho mai conosciuto un personaggio così affascinante e colto da rapire la mia testa e farmi pensare anche solo per dieci minuti che poteva avere una “soluzione” che io non avevo ancora trovato. A mio parere era gente da aiutare piuttosto che in grado di aiutare gli altri, ahahah!".


LEGGI L'INTERVISTA ANCHE SU: